Ti ricordi la sera dei baci

Documento numero 4372

Modalità esecutiva Cantato: voce femminile
Incipit Ti ricordi la sera dei baci
Presentazione
Canzone diffusa in tutto il Trentino ed in altre aree dell'Italia centro-settentrionale con i titoli: "Ti ricordi la sera dei baci" e "Ragazzine". Nel testo risalente alla Prima guerra mondiale, la protagonista ricorda il suo innamorato, la promessa di sposarla al ritorno dalla guerra e il destino crudele che non lo fece mai tornare: morto nel Trentino (in altre versioni sul Piave), l'innamorata non si dà pace.
Testo desunto
Ti ricordi la sera dei baci
che mi davi stringendomi al cuor
mi dicevi sei bella mi piaci
questa sera sei fatta per me
mi dicevi sei bella mi piaci
questa sera sei fatta per me

Mi dicesti sta Pasqua sposarmi
ma il destino non volle così
bell'alpino che avevi vent'anni
nel Trentino sei andato a morir
bell'alpino che avevi vent'anni
nel Trentino sei andato a morir

Ragazzette che fate l'amore
non piangete non state a soffrir
non c'è al mondo più grande dolore
che al vedere un alpino a morir
non c'è al mondo più grande dolore
che al vedere un alpino a morir

Da quel dì che la morte crudele
dal mio fianco me l'hanno rapi'
al pensar che fu stato fedele
non ho pace né nòte né dì
al pensar che fu stato fedele
non ho pace né nòte né dì 
Schema metrico A10 b10 A10 c10
Integrità si
Note sul documento
Durata 03:18

Rilevazione

In funzione no
Località Vermiglio
Data 1/6/1997
Luogo ed occasione
Informatore ***************
Rilevatore
Fondo / Raccolta Vermiglio (1997)
Note sul contesto

Supporto

Tipo e/o segnatura supporto originale Non rilevato
Proprietà supporto originale Alberto Delpero
Segnatura supporto archivio 121r, 121a
Localizzazione sul supporto 121r: 02053
Note sul supporto

Schedatura

Schedatore
Data di modifica 8/4/2007

Media allegati

Audio Audio 1
Video
Foto
Trascrizione musicale