Giovanni Kezich e Antonella Mott al convegno „Cultura come cibo“

Milano, 22 gennaio 2015

Milano, 21 – 23 gennaio 2015

L’intervento sul cibo nei riti carnevaleschi giovedì 22 gennaio

Il Dipartimento di Studi letterari filologici e linguistici dell’Università degli Studi di Milano, i giorni 21, 22 e 23 gennaio organizza un convegno internazionale interdisciplinare dal titolo „Cultura come cibo“. Il cibo a cui si fa riferimento è la „cultura“ nella sua accezione più ampia e interdisciplinare. Giovedì 22 gennaio alle 10.30 è in programma l’intervento di Giovanni Kezich e Antonella Mott dal titolo „Cosa si mangia nel Paese di Cuccagna?“, che esamina mito e realtà del nostro carnevale dal punto di vista degli usi alimentari che vi si rappresentano e vi si attuano. Si tratta di una prospettiva originale e che può riservare ancora qualche sorpresa. Infatti, a dispetto della pseudoetimologia che vuole per forza associare il „carnevale“ alla „carne“, il vero protagonista alimentare del carnevale è il grano: sia per quanto riguarda la simbologia messa in campo – arature, semine, concimazioni, covoni semoventi, uomini di paglia o, per l’appunto, „pagliacci“ – sia dal punto di vista dei cibi simbolo della festa che sono semplici preparazioni di farina e qualche uovo (frittelle, krapfen, gróstoli, gnocchi…). Il convegno ha luogo a Milano, nella Sala Napoleonica di via Sant’Antonio.

Di seguito il programma completo del convegno:

Mercoledì 21 gennaio
9.30 Alessandro Ghisalberti (Università Cattolica) „Il cibo come metafora della sapienza: gentilezza e nobiltà, umanesimo e felicità nel Convivio di Dante“
10.30 Giulinao Boccali – Cinzia Pieruccini (Università degli Studi di Milano) „L’educazione del poeta“ e „Il convivio e le molte arti dell’India antica“
11.30 Alessandro Vescovi (Università degli Studi di Milano) „Cibo e modernità: nulla di nuovo“

Giovedì 22 gennaio
9.30 Elide Casali (Università di Bologna) „L’albero del tempo. Astrologia e pronosticazione: forme letterarie e livelli di cultura nell’Italia della prima età moderna“
10.30 Giovanni Kezich – Antonella Mott (Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, San Michele all’Adige) „Cosa si mangia nel Paese di Cuccagna?“
11.30 Victor I. Stoichita (Università di Friburgo) „Come assaporare un dipinto“

Venerdì 23 gennaio
9.30 Jane Tylus (New York University) „Briciole di Santa Caterina“
10.30 Sebastiano Martelli (Università degli Studi di Salerno) „Dalla fame alla cultura. Gli illuministi meridionali e il progetto per un Mezzogiorno verso la modernità europea“
11.30 Simone Cinotto (Università degli Studi di Scienze Gastronomiche, Pollenzo) „La cucina italoamericana: cibo, cultura e società nella diaspora italiana in America“