Il film di Michele Trentini “La sacra trebbia” a Roma per MAV 2016

Roma, 24-26 novembre 2016

Sabato 25 novembre, nell’Auditorium Cappella Universitaria della “Sapienza” Università di Roma, alle ore 9.00, all’interno del ricco programma del convegno-rassegna MAV 2016, è prevista la proiezione del film di Michele TrentiniLa sacra trebbia“, documentario etnologico prodotto nel 2016 dal Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina. Il film racconta l’antico rito di buon augurio compiuto dai Tresterer di Zell am See, nella montagna del Salisburghese, lungo l’arco di quattro o cinque uscite dall’Avvento all’Epifania, in forma itinerante nelle case e nei locali pubblici del paese. La fase centrale del rito, quella propriamente cerimoniale, è condotta da personaggi detti Tresterer: “i Trebbiatori”. La loro danza saltellante richiama direttamente le modalità di un’antica trebbia sacrale.

MAV 2016 – Materiali di antropologia visiva –  è un appuntamento organizzato da “Sapienza” Università di Roma e dall’Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia, che si tiene dal 24 al 26 novembre nell’Auditorium della Cappella Universitaria della “Sapienza” Università di Roma. Il Convegno-Rassegna MAV è uno storico appuntamento biennale di antropologia visiva, ideato da Diego Carpitella nel 1985 al Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari, e ripreso nel 2010 alla “Sapienza” Università di Roma, improntato alla discussione e alla messa in mostra di metodologie e di prospettive di studio realizzate con i mezzi audiovisivi. Secondo una formula ormai consolidata, l’edizione del 2016 si articola in tre giornate: la prima dedicata al tema “Gli esclusi: visioni e riflessioni su cinema, fotografia e psichiatria” con la partecipazione di studiosi e operatori; le giornate seguenti sono invece strutturate con un’alternanza di proiezioni di film e discussioni con relatori e autori dei documentari in programma.
MAV 2016 è organizzato da Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia, Museo delle Civiltà, Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari, Archivio di Antropologia visiva “Annabella Rossi”, Dipartimento di Scienze documentarie, linguistico-filologiche e geografiche, Dipartimento di Storia, Culture, Religioni, Laboratorio di Antropologia delle immagini e dei suoni “Diego Carpitella”