INAUGURAZIONE DEL NUOVO ALLESTIMENTO DELLA SEZIONE AGRICOLTURA

San Michele all’Adige, 13 aprile 2014
Domenica 13 aprile a ore 17 sarà inaugurata la sezione introduttiva del Museo
La sezione di Agricoltura del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, collocata nel vecchio refettorio a piano terra dell’antico Istituto Agrario di San Michele, è da sempre, nel percorso del Museo, la “sala numero uno”, la più importante, la più significativa: il vestibolo che introduce al percorso.
Allestita nel 1968 dal fondatore Giuseppe Šebesta, e appena leggermente ritoccata a inizio anni ’90, domenica 13  aprile la sezione viene re-inaugurata in una sua veste completamente nuova.
Ambizione principale del nuovo allestimento è quello di restituire al visitatore l’immagine ormai sbiadita di un Trentino ancora prevalentemente rurale, un Trentino foraggero e cerealicolo, che precede di qualche decennio l’avvento definitivo del turismo e la transizione irreparabile alla modernità: un mondo in cui la famiglia contadina deteneva ancora ben saldi i presupposti di una propria autosufficienza alimentare, con il fieno da dare alle bovine, primo anello della filiera casearia, con i cereali dei campi e con gli ortaggi.
Il nuovo allestimento, ideato dal Direttore Kezich insieme ai conservatori del Museo e realizzato, anche per quanto riguarda la parte materiale, dal collettivo di lavoro del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, è stato progettato dall’architetto Franco Didonè, che ha saputo infondervi un po’ della sua inconfondibile magia, aiutato in questo da alcune belle installazioni dell’artista trentino Gigi Giovanazzi.
La sezione Agricoltura del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina verrà inaugurata domenica 13 aprile a ore 17, in concomitanza con i festeggiamenti per il 140° anniversario dell’Istituto Agrario di San Michele.
Suonerà lo string duo “Madame Dorè”. Rinfresco a cura dell’Associazione per la tutela e la valorizzazione della farina della Valsugana.