La guida alle scritte dei pastori viene presentata a Panchia’

Panchià, 22 agosto 2019

La guida “Sui sentieri dei pastori. Itinerari escursionistici alla scoperta delle scritte dei pastori di Fiemme“, curata da Marta Bazzanella per BQE edizioni, viene presentata da Giovanni Kezich e Marta Bazzanella, con introduzione del sindaco Giuseppe Zorzi, a Panchià giovedì 22 agosto alle ore 20.30, presso il teatro parrocchiale.

Si tratta di una guida, in formato tascabile, di quel fenomeno straordinario e unico per vastità che costella gli spalti rocciosi biancastri del monte Cornón in val di Fiemme: le scritte dei pastori.
“Una montagna dipinta di rosso! È questo lo spettacolo che si presenta ai nostri occhi se, dagli abitati di Tesero, Panchià, Ziano e Predazzo, decidiamo di risalire i rilievi che si stagliano a monte dei paesi, percorrendo gli stessi tragitti seguiti dai pastori e dalle loro greggi per oltre quattro secoli. Lungo i percorsi, sulle pareti rocciose, troviamo date, conteggi, disegni, messaggi di saluto e aneddoti affollati a migliaia che ci raccontano di un mondo ormai lontano da noi e dei tanti uomini che hanno voluto lasciare traccia di sè…”
La guida, uscita a fine 2018, è curata da Marta Bazzanella, etnoarcheologa del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, con introduzione di Giovanni Kezich, direttore del Museo. L’obiettivo è di accompagnare l’escursionista medio e le famiglie alla scoperta delle scritte del Cornón, lungo 8 itinerari di visita non troppo impegnativi, adatti a tutta la famiglia, che permetteranno di ammirare a distanza ravvicinata alcune tra le più belle pareti istoriate di tutta la montagna. È possibile partire da ognuno dei diversi paesi situati alle pendici di questa montagna, allungando o accorciando i tragitti a seconda delle capacità dei camminatori. In particolare l’itinerario n.2 “Costalta” parte proprio dall’abitato di Panchià, con un percorso facile, adatto a tutta la famiglia.
La guida si può trovare presso il book shop del Museo e nelle rivendite della val di Fiemme.

La serata è promossa dal Comune di Panchià, in collaborazione con il Museo.