I maggenghi del Trentino a Parigi per Rural History 2019

Parigi, 14 settembre 2019

Timber and masonry on the “Hidden Frontier”: the mayens of Trentino and the “pastoral revolution” è il titolo dell’intervento di Giovanni Kezich e Antonella Mott che viene presentato a Rural History 2019, la conferenza biennale dello European Rural History Organisation (EURHO), che quest’anno si tiene a Parigi dal 10 al 13 settembre.
Venerdì 13 settembre alle ore 17 nell’ambito del panel “Alpine vernacular Architecture and the so-called pastoral revolution” a cura di Emmanuel Désveaux  dell’École des Hautes Études en Sciences Sociales, e di Luigi Lorenzetti dell’Università della Svizzera italiana, si parlerà di maggenghi, cioè dei “monti” e delle “montagne” del Trentino, con le loro ca da mónt, i loro tabiadi, masi, bàiti.

A lungo considerate la manifestazione concreta di tipologie abitative ancestrali e originarie, gli edifici costruiti sui maggenghi per consentire lunghe estivazioni alle famiglie del paese proprietarie dei terreni, possono piuttosto essere interpretati come la testimonianza di un fenomeno storico e  relativamente recente, quello della cosiddetta “rivoluzione pastorale”, che a partire dal XVII secolo segnò l’incremento esponenziale dell’allevamento bovino su quello ovino, e l’inizio dello sfruttamento delle alte valli secondo modalità completamente nuove.
Basato sulla ricerca effettuata per l’“Atlante dei paesaggi rurali del Trentino”, l’intervento mira a fornire una visione sintetica della ricchissima varietà dell’architettura vernacolare nel Trentino, nel contesto generale di quella “frontiera nascosta” esplorata dagli antropologi statunitensi John W. Cole e Eric R. Wolf negli anni sessanta.

La quarta edizione della conferenza “Rural History” è organizzata dall’École des Hautes Études en Sciences Sociales (EHESS) e il Centre de Recherches Historiques (CRH), in collaborazione con il Centre National de la Recherche Scientifique (CNRS), la Fondation Maison des Sciences de l’Homme (FMSH) e l’École Pratique des Hautes Études (EPHE).