“L’etnografia del territorio in rete” in una serata a Folgaria

Folgaria, 15 novembre 2019

Venerdì 15 novembre, alle ore 20.30, presso la Casa della Cultura a Folgaria, Antonella Mott, responsabile del progetto “Etnografia trentina in rete”, parla della gestione e della promozione culturale congiunta di beni etnografici che documentano il sistema agrosilvopastorale del passato in un determinato territorio. Nella stessa sessione, Nicola Pedergnana presenta l’esperienza fatta dall’Associazione Molino Ruatti nella valorizzazione dell’omonimo mulino, in val di Rabbi, e della fucina Marinelli, presso Malé, in val di Sole.
Intento del comune di Folgaria, che nel corso dell’estate ha organizzato visite guidate nei luoghi di interesse etnografico dell’Altipiano, è quello di mettere in rete maso Spilzi a Costa, il mulino Rella a Mezzomonte nella valle del Rosspach, il mulino Cuel ai Cueli e la segheria “dei Mein” a Tezzeli. Per la realizzazione di questo progetto sono state organizzate delle serate per un confronto pubblico invitando alcune realtà, tra cui il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, che possano portare la propria esperienza nel settore.