Eurorama

Il meglio dei festival etnografici europei – Vienna (Austria) | Rovigno (Croazia) | Zagabria (Croazia) | Pärnu (Estonia) | Tartu (Estonia) | Joensuu (Finlandia) | Parigi (Francia) | Gottinga (Germania) | Bristol (Gran Bretagna) | Londra (Gran Bretagna) | Nuoro (Italia) | Bergen (Norvegia) | Amsterdam (Paesi Bassi) | Torún (Polonia) | Sibiu (Romania) | Ekaterinburg (Russia) | Mosca (Russia: The Moscow International Visual Anthropology Festival and Days of ethnographic cinema) | Belgrado (Serbia) | Čadca (Slovacchia) | Lubiana (Slovenia) | Boltaña (Spagna) | Budapest (Ungheria) – per uno sguardo antropologico su un continente che cambia. Così, a fronte delle categorie ormai tramontate della geopolitica dello scorso secolo, che contrapponevano in termini di valori e disvalori il Nord e il Sud, l’Ovest e l’Est dell’Europa, il nuovo secolo si è aperto sulla prospettiva di un continente unito, o quantomeno ampiamente compattato, anche al di là dell’influsso dei vecchi stati-nazione, e che ha ricominciato a interrogarsi, nello scenario globale del pianeta, sulle ragioni e sui temi fondanti della propria identità.
EURORAMA propone Trento e il Trento Film Festival, forti della loro centralità geografica e non solo, quale luogo di incontro per una riflessione su questi temi, attraverso l’occhio anticonformista, smaliziato e vigile del cinema di documentazione etnografica.
Eurorama è a cura di Michele Trentini e Giovanni Kezich. In collaborazione con Trento Film Festival

logoTrentoFestival

Logo mucgt