Eurorama

Il meglio dei festival etnografici europei – Vienna (Austria) Rovigno (Croazia) Zagabria (Croazia) Pärnu (Estonia) Tartu (Estonia) Joensuu (Finlandia) Parigi (Francia) Gottinga (Germania) Londra (Gran Bretagna) Londra (Gran Bretagna) Nuoro (Italia) Bergen (Norvegia) Amsterdam (Paesi Bassi) Torún (Polonia) Sibiu (Romania) Ekaterinburg (Russia) Mosca (Russia: The Moscow International Visual Anthropology Festival and Days of ethnographic cinema) Belgrado (Serbia) Čadca (Slovacchia) Lubiana (Slovenia) Boltaña (Spagna) Budapest (Ungheria) – per uno sguardo antropologico su un continente che cambia. Così, a fronte delle categorie ormai tramontate della geopolitica dello scorso secolo, che contrapponevano in termini di valori e disvalori il Nord e il Sud, l’Ovest e l’Est dell’Europa, il nuovo secolo si è aperto sulla prospettiva di un continente unito, o quantomeno ampiamente compattato, anche al di là dell’influsso dei vecchi stati-nazione, e che ha ricominciato a interrogarsi, nello scenario globale del pianeta, sulle ragioni e sui temi fondanti della propria identità.
EURORAMA propone Trento e il TrentoFilmfestival, forti della loro centralità geografica e non solo, quale luogo di incontro per una riflessione su questi temi, attraverso l’occhio anticonformista, smaliziato e vigile del cinema di documentazione etnografica.
Eurorama è a cura di Michele Trentini e Giovanni Kezich. In collaborazione con Trento Film Festival

logoTrentoFestival

Logo mucgt