Summer School progetto APSAT. Etnoarcheologia dei paesaggi montani (2010)

Summer School 2010Progetto APSAT – Summer School 2010
ETNOARCHEOLOGIA DEI PAESAGGI MONTANI
5-8 luglio 2010

Giunge nel 2010 al suo secondo appuntamento la Summer School di APSAT (Ambiente e Paesaggi dei Siti d’Altura del Trentino) il grande progetto multidisciplinare sostenuto dalla Provincia Autonoma di Trento, e specificamente diretto a ricostruire l’evoluzione dei sistemi antropici di altura del Trentino. Quest’anno, l’approccio metodologico della Summer School è particolarmente innovativo, in quanto fondato sui concetti dell’ etnoarcheologia propriamente detta, una disciplina a cavallo tra le metodologie proprie dell’indagine archeologica ed etnoantropologica. L’etnoarcheologia costituisce infatti una sorta di sintesi tra le due discipline, in quanto consente all’archeologo di confrontare i propri dati con osservazioni etnografiche dirette, e all’antropologo di corroborare la propria prospettiva con le sollecitazioni proprie di un’analisi della cultura materiale nella sua dimensione diacronica. Sul terreno specifico dell’analisi del paesaggio archeologico, l’approccio dell’etnoarcheologia si è rivelato utile per cogliere in nessi specifici dell’interazione tra uomo e ambiente sia dal punto di vista materiale che da quello socio-culturale. Saranno proprio questi i temi trattati nel corso della Summer School ASPSAT 2010, a partire dagli aspetti della sussistenza e della produzione, e quindi in primo luogo agricoltura e pastorizia, per cominciare a capire come sulle montagne le comunità d’altura diano forma ai loro paesaggi quali veri e propri costrutti di ordine culturale.

PROGRAMMA

LUNEDÌ 5 LUGLIO
ore 10.00
Introduction
Giovanni Kezich 
(MUCGT)
Gian Pietro Brogiolo (Università di Padova)
Session 1. Theory, methods, new perspectives
Diego Moreno (Università di Genova)
Uscire dal paesaggio. Per una archeologia delle risorse ambientali
Marco Milanese (Università di Sassari)
Persistenze ed abbandoni dei paesaggi montani, tra etnoarcheologia, fonti orali e fonti archeologiche (Liguria, Toscana, Sardegna e Maghreb)
Armando De Guio (Università di Padova)
Etnoarcheologia: approcci teoretici
Gian Pietro Brogiolo (Università di Padova)
Discussion

MARTEDÌ 6 LUGLIO

ore 9.00
Session 2. Rural landscapes
Guglielmo Scaramellini (Università degli Studi di Milano)
Paesaggi di terrazzi
• Carlo Tosco (Politecnico di Torino)
Paesaggi agrari medievali(University of Massachusetts)
Hamish Forbes (University of Nottingham)
Adaptive strategies in alpine environments: is there a human ecology of orogenous zones?
ore 18.00 Guided tour at the Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, by Giovanni Kezich (MUCGT)

MERCOLEDÌ 7 LUGLIO
ore 9.00
Session 3. Pastoral landscapes
Mara Migliavacca (Università di Padova)
Etnoarcheologia del pastoralismo: alcuni casi di studio
Francesca Lugli (A.I.E.)
Accampamenti invernali dei nomadi della Mongolia: organizzazione degli spazi e strategie
Joan Seguì (Museu d’Etnologia de València)
Ethnoarchaeology and pastoral activity. From ethnography to archaeological analogy in mediterranean Spain
Lanfredo Castelletti (Musei Civici di Como)
Incendi e pastori: storia del fuoco sulle Alpi durante l’Olocene
Giovanni Kezich, Marta Bazzanella, Ilario Cavada, Luca Pisoni, Francesco Carrer (MUCGT)
Discussion

GIOVEDÌ 8 LUGLIO
ore 9.00
Session 4. Landscapes of complexity
Alfredo Gonzàlez-Ruibal (Laboratorio de Patrimonio, Consejo Superior de Investigaciones Científicas, Spagna)
Vita e morte di un paesaggio culturale. Uno studio etnoarcheologico nelle montagne della Galizia (Spagna)
Giulio Volpe (Università Foggia)
Transumanza e pastoralismo nel Tavoliere delle Puglie
ore 14.30
Session 5. Landscapes of metallurgy
Gilberto Artioli (Università di Padova)
Copper archaeometallurgy: principles, methods, applications
Ernst Pernicka
Mines and metallurgy in the Alps (IMAT Project)
Conclusion

Il corso comprende una settimana di lezioni teoriche che si svolgeranno presso il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina a San Michele all’Adige (TN). 38010 San Michele All’Adige (TN) – Via Mach, 2.

L’iscrizione è gratuita, i costi di vitto e alloggio presso le strutture convenzionate sono a pagamento.

Staff organizzativo:
Marta Bazzanella m.bazzanella@museosanmichele.it
Francesco Carrer francescocarrer@libero.it
Luca Pisoni pisonigaetano@gmail.com

Segreteria:
Sara Sansoni info@museosanmichele.it