APSAT 8. LE SCRITTE DEI PASTORI: ETNOARCHEOLOGIA DELLA PASTORIZIA IN VAL DI FIEMME

San Michele all’Adige, 30 maggio 2013
È uscito il volume a cura di Marta Bazzanella e Giovanni Kezich
APSAT 8. Le scritte dei pastori: etnoarcheologia della pastorizia in val di Fiemme
a cura di Marta Bazzanella e Giovanni Kezich
Mantova, SAP Società Archeologica Padana, 2013
Circa trentamila scritte di color rosso, realizzate dalla metà del XVII secolo alla metà del XX, costellano gli spalti rocciosi biancastri del monte Cornón, un massiccio montuoso sulla destra orografica della valle di Fiemme, appena a sud del più noto gruppo dolomitico del Latemar. Sono queste “le scritte dei pastori”, uno straordinario fenomeno di arte popolare spontanea, ricollegabile per molti versi ai siti classici dell’arte rupestre proto- e preistorica, che la comunità scientifica aveva fino ad oggi sostanzialmente ignorato. Questa raccolta di saggi, inserita nel progetto APSAT – Ambiente e Paesaggi dei Siti d’Altura Trentini, vuole colmare questa lacuna, e sulla scorta di una ricerca etnoarchologica ormai quasi decennale condotta a cura del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina di San Michele all’Adige, analizza le scritte dei pastori nella prospettiva di varie discipline, dall’antropologia, alla linguistica, dall’etnografia all’archeologia, dalla geomorfologia alla dendrocronologia.
Il volume è l’ottavo della serie pubblicata nell’ambito del progetto “APSAT – Ambienti e Paesaggi dei Siti d’Altura Trentini”, finanziato dalla Provincia autonoma di Trento, con il Bando “Grandi Progetti 2006” delibera G.P. 2790/2006, al quale hanno partecipato oltre sessanta ricercatori delle Università di Trento, Padova e Venezia, del Castello del Buonconsiglio di Trento, del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina e della Fondazione Bruno Kessler. Il progetto ha concentrato le proprie attenzioni sullo studio delle interazioni tra paesaggi antropici e ambiente naturale, cercando di comprendere come natura e cultura si siano intrecciate nel corso del tempo, dando così origine all’attuale assetto del territorio.

Indice:

Marta Bazzanella, Giovanni Kezich Introduzione
Giovanni Kezich Il peccato dei pastori. Il graffitismo pastorale fiemmese in prospettiva antropologica. Note di introduzione generale
Marta Bazzanella Memorie sulla roccia. Le scritte dei pastori della valle di Fiemme:ricerche 2006-2012
Luca Pisoni “Leggevo Sandokan e i Pirati della Malesia”. Lavoro, oggetti e passatempi dei pastori del Monte Cornón (TN)
Andrea Bertagnolli, Ilario Cavada Inquadramento ambientale del gruppo Latemar-Cornón
Pierluigi Pieruccini Geomorfologia e stratigrafia dei ripari di pastori della Valbonetta (val di Fiemme, Trentino)
Klaus Kompatscher, Nandi Maria hrozny Kompatscher Steinzeitliche Siedlungspuren im Gebiet des Latemar, des Monte Agnello und des Monte Cornón
Mauro Bernabei, Jarno Bontadi La datazione dendrocronologica dei legni dei ricoveri
Laura Toniutti, Antonio Miotello Caratterizzazione chimico fisica delle “scritte dei pastori” del monte Cornón in val di Fiemme
Francesco Carrer Paesaggi condizionati: un approccio ecologico ai sistemi insediativi stagionali dei pastori della val di Fiemme
Giorgio Cacciaguerra, Maria Paola Gatti, Giovanbattista D’ambros Le strutture temporanee del Cornón: un insieme culturale ed economico
Marisa Carfora, Diego E. Angelucci, Marta Bazzanella, Luca Pisoni Le iscrizioni dei pastori sul Latemar-Cornón (valle di Fiemme, Trento): la Mandrolina e il “Coròso da l’Aqua”
Marta Bazzanella, Luca Pisoni Le scritte dei pastori del Cornón
Serenella Baggio La lingua delle scritte
Silvia Delugan Le scritte dei carcerati della Magnifica Comunità di Fiemme