Carnevale re d’Europa: dal Trentino all’Europa e ritorno

Binche (Belgio), 5-6 giugno 2015

Cosa sappiamo veramente del carnevale, la festa mascherata ben nota in tutta Europa, e pure in qualche modo ancora misteriosa, a cominciare dal suo nome incomprensibile? A questa domanda, con una comunicazione dal titolo “Carnevale re d’Europa: dal Trentino all’Europa e ritorno”, e con l’ormai classico film premiato in Giappone e in Slovacchia “Carnival King of Europe 2.0”, cercheranno di rispondere Giovanni Kezich, Antonella Mott e Michele Trentini del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina. L’intervento è previsto nel quadro del convegno “Dalla mascherata al carnevale: diversità e universalità della festa con le maschere”, organizzato il 5 e 6 giugno presso il Museo internazionale del Carnevale e della Maschera di Binche nel Belgio, che ha dedicato alla rappresentanza trentina un’ampia sezione. Il convegno internazionale, cui partecipano una serie di personalità importanti della scena carnevalogica mondiale (Belgio, Francia, Svizzera, Italia, Marocco, Brasile, vedi il programma allegato), è l’evento conclusivo della mostra “Le Monde à l’envers”  (“Il mondo alla rovescia”) attualmente in corso presso il Museo (chiude il 28 giugno). Questa mostra, nata nel marzo 2014 presso il MuCem di Marsiglia, il Museo delle Civiltà dell’Europa e del Mediterraneo,  con il contributo fondamentale di Carnival King of Europe e della documentazione cinematografica di Michele Trentini, ha avuto grande successo a Marsiglia (215.000 visitatori in cinque mesi) ed è poi stata allestita a Binche, dove ha sede il più importante museo europeo del carnevale. Il convegno internazionale, con l’importante contributo trentino, ne chiude in bellezza il percorso.

Programma

venerdì 5 giugno
– 17h30 Jean-Pierre Jaumot, presidente del Musée international du Carnaval et du Masque e Christel Deliège, direttrice del Museo, Introduzione
– 18h00 presentazione del libro di Marc Coulibaly, Des masques cultuels au masque muséifié. Leurs usages et représentations à travers l’itinéraire d’un chercheur. Intervengono l’autore (antropologo, facoltà di Scienze Sociali e Politiche dell’Università di Losanna  e Mondher Kilani (Università di Losanna)

sabato 6 giugno
– 10h15-10h30  Christel Deliège, direttrice del Musée international du Carnaval et du Masque, Introduzione
– 10h30-11h Marie-Pascale Mallé (MuCEM, Marsiglia, Francia), «Carnavals et mascarades d’hivers: une même fête?»
– 11h30-12h Annie Sidro (Carnavals sans frontières, Nizza, Francia), «De la mascarade à la parade: évolution de trois grands carnavals urbains, Nice, Viareggio, Rio»
– 12h-12h30 Gilles Bertrand (Università di Grenoble, Francia), «Les masques et le carnaval dans l’histoire de Venise, du 11e siècle à nos jours»
– 13h30-14h Giovanni Kezich e Antonella Mott (Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, San Michele all’Adige, Italia), «Carnavals Roi d’Europe»: du Trentin à l’Europe et retour
– 14h-14h30 Michele Trentini (Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, San Michele all’Adige, Italia), film «Carnival King of Europe 2.0»
– 14h30-15h Felipe Ferreira (Università dello Stato di Rio de Janeiro, Brasile), «L’invention du carnaval de Rio au 19e siècle»
– 15h30-16h Lahoucine Bouyaakoubi (Università Ibn Zohr, Agadir, Marocco), «L’image de l’autre dans le carnaval de Bilmawen (Inezgane-Maroc)»
– 16h-16h30 Blodwenn Mauffret (Paris 3 Sorbonne, Bretagne Sud), «Histoire du carnaval de Rennes. Métamorphoses, ruptures et continuités»
– 16h30-17h00 Monika Salzbrunn (Université de Lausanne), «Un carnaval masqué ou la parodie de la parodie: comment le carnaval alternatif se moque du carnaval officiel»
– 17h00-17h30 Conclusions