EURORAMA

Trento, domenica 27 e lunedi 28 aprile 2008
L’EUROPA DEI POPOLI NEI FESTIVAL DEL FILM ETNOGRAFICO
C’ERA UNA VOLTA NELL’EUROPA DELL’EST…

– Cinema Multisala Modena
– Sala Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto
visita il sito www.museosanmichele.it/eurorama/eurorama.htm

C’era una volta nell’Europa dell’Est è una carrellata di documentari etnografici di qualità straordinaria, un lungo viaggio dalla Grecia alla Macedonia, dalla Bulgaria all’Albania, Serbia e Bosnia, risalendo la penisola balcanica fino all’Ungheria e alla Slesia, e poi verso est, attraverso l’Ucraina la Russia fino in Siberia. Temi comuni a tutto il percorso, all’interno di un vero e proprio rompicapo etnico, sono i piccoli e grandi dilemmi di nazionalità e nazionalismi, e il sentimento del risveglio di un intero continente fino a ieri emarginato, e oggi assillato da povertà e spopolamento.

Secondo la formula propria di EURORAMA i film sono selezionati tra i vincitori dei festival etnografici europei dell’ultimo biennio – Parigi Nuoro Gottinga Manchester Londra Amsterdam Joensuu Sibiu Mosca Pärnu Belgrado Lubiana Budapest – in modo da offrire a Trento, per il TrentoFilmFestival, l’occasione unica di poter vedere in una volta sola tutto il meglio della cinematografia etnografica di argomento europeo.

 

PROGRAMMA

Domenica 27 aprile 2008

Cinema Multisala Modena (viale S. Francesco D’Assisi, 6 – Trento)

Ore 15.30          Garlic and Watermelons (Aglio e meloni), di Cameron Hickey e Lauren Feeney, Pattern Film, USA/Grecia, 2006, 56′

Song for a Lost Country (Canto per un paese perduto), di Bernard Lortat-Jacob e Hélène Delaporte, Francia, 2006, 68′ (Prize Bartok at the Bilan du Film Ethnographique 2006)

Ore 18.00          Divorce Albanian Style (Divorzio stile albanese), di Adela Peeva, Bulgaria 2007, 66′ (Produzione: Adela Media Film e Tv) (European Film Academy Award Nomination 2007)

Peace for all (Pace a tutti), di Еlizabeta Koneska, Focus in Production, Macedonia 2007, 26′ (Grand Prix at the Belgrade International Festival of Ethnological Film)

Ore 20.30          Muslim Labyrinths (Labirinto musulmano), di Asen Balikci e Antonii Donchev, Vreme Film Sofia, Bulgaria, 2002, 52′ (Grand Prix at the Belgrade International Festival of Ethnological Film 2004)

I, the deceased (Io, il morto), di Paun Es Durlic, Museum of Majdanpek, Serbia, 2006, 22′

Not if You Can But You Must (Non puoi, ma devi), di Masa Hilcisin, XY Film, Bosnia-Erzegovina, 2006, 28′

 

Lunedì 28 aprile 2008

Sala Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto (via Garibaldi 33 – Trento)

Ore 10.00          Carnival King of Europe. Un progetto europeo di antropologia visiva a cura del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, con il supporto del Programma Cultura dell’Unione Europea. Presentazione di materiali di campo.

Con Giovanni Kezich, Antonella Mott, Cesare Poppi, Michele Trentini

Cinema Multisala Modena (Viale S. Francesco D’Assisi, 6 – Trento)

Ore 15.30             The Angelmakers (Le fabbricanti di angeli), di Astrid Bussink, Scottish Documentary Institute Ungheria/Regno Unito/Paesi Bassi, 2005, 34′ (Best Student Film at the Astra Film Festival 2006)

Sona and her family (Sona e la sua famiglia), di Daniela Rusnokova, Academy of music and Dramatic arts Bratislava Slovacchia, 2006, 37′ (Premio Blackwell Student e MUP Audience at the RAI Film Festival 2007)

Corpus Christi (Corpus Christi), di Adam Sikora, Studio Filmowe Largo, Polonia, 2005, 50′
(Special Mention of the Jury at the Dialëktus Festival 2007)

Ore 18.00             Lopukhovo (Lopukhovo), di Jara Malevez, Tribu Films, Ucraina 2006, 57′

Pryrechny, the town that no longer exists (Pryrechny, la città che non esiste più), di Tone Grøttjord, Norwegian Film Institute, Norvegia, 2006, 52′ (International Section Award at the Astra Film Festival 2007)

Ore 20.30             Tiny Katerina (Piccola Katerina), di Ivan Golovnev, Ethnographic Bureau Studio, Russia, 2004, 24′ (Grand Prix at the Russian Anthropological Film Festival 2004)

Yaptik Haesse (Yaptik Haesse), di Edgar Bartenev, St.Petersburg Documentary Film Studio, Russia, 2006, 31′ (Grand Prix at the Moscow International Visual Anthropology Festival 2006)

Seeds (Semi), di Wojciech Kasperski, Eureka Media Production, Polonia, 2005, 27′ (Grand Prize for the Best Film at the Pärnu Film Festival 2007)