I SABATI DEL VILLAGGIO

San Michele all’Adige, 13 settembre – 4 ottobre 2008
Per quattro sabati consecutivi otto artigiani trentini presentano il loro lavoro presso la corte del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, dalle 10 fino alle 18.

 In ciascuna delle occasioni, l’artigiano, coadiuvato dalle operatirici del Museo, avrà occasione di proporre direttamente il suo lavoro attraverso la messa in opera di un piccolo laboratorio che funzionerà nella corte o negli spazi al coperto immediatamente contigui, dalla mattina alla sera.
Sarà così possibile ai visitatori apprezzare dal vivo l’arte dell’intaglio del legno e quella dell’intreccio di ceste e canestri, l’arte dello scalpellino e quella millenaria della ceramica al tornio, la lavorazione domestica delle fibre tessili con il tradizionale telaio in legno, la battitura del rame e la forgiatura del ferro e, infine, l’arte del ricamo e del merletto, patrimonio importante delle donne, opportunamente  coltivato un po’ ovunque attraverso l’istituzione di apposite scuole.
La partecipazione al laboratorio, al quale potranno partecipare sia gli adulti che i bambini, è gratuita mentre il Museo per l’occasione sarà aperto a ingresso ridotto (€ 2,50).


PROGRAMMA

13 settembre 2008
LEGNO
Lo scultore del legno. Martino Lorenz, di Canazei
FERRO
Il fabbrio. Renato Leveghi, Miola di Baselga di Pinè

20 settembre 2008
RAME
Il ramaio. Severino Cristel, di Pergine
MERLETTO
La merlettaia. Maria Fabbri, di Taio

27 settembre 2008
TESSUTO

La tessitrice. Silvana Battistata, di Villazzano
CERAMICA
Il ceramista. Giuseppe Marcadent, di Mori

04 ottobre 2008
PIETRA
Lo scalpellino. Johann Jacob, di San Michele all’Adige
CESTE
Il cestaio. Gianni Bonapace, di Baselga di Pinè