I SABATI DEL VILLAGGIO

San Michele all’Adige, 26 settembre, 3 e 10 ottobre 2009
Ore 10.00-12.30 / 14.00-18.00 dimostrazione di antichi mestieri e laboratori didattici destinati a tutti i visitatori
Ore 15.00 visita guidata con degustazione prodotti tipici

Tre sabati d’autunno, per rievocare al Museo i mestieri di un tempo. Durante le tre giornate artigiani, hobbisti, esperti e appassionati accolgono i visitatori coinvolgendoli in dimostrazioni di antiche lavorazioni artigiane, proponendo laboratori didattici adatti a tutte le età.

Ecco quindi, fra gli altri, lo scalpellino, il frustaio, il tessitore, il follatore, il forgiatore, il fabbro ferraio, la sarta, il ceramista, il cestaio e lo scultore.
Quest’anno, seconda edizione dell’iniziativa, vengono inoltre proposte due interessanti novità: la partecipazione di alcuni ecomusei del Trentino, con le attività del lavoro contadino, domestico e artigiano, e la degustazione di prodotti tipici proposta dalla Strada del Vino e dei Sapori della Piana Rotaliana.


PROGRAMMA
26 settembre 2009
Intaglio delle pietre, Johann Jacob
Produzione delle fruste, Rocco Tamè
Tessitura, Gianni Rigotti
Lavorazione della lana infeltrita, Renata Mariotti
Lavorazione del rame, Vincenzo Tirone e famiglia Navarini
Lavorazione del lino e della lana, lavoro di intaglio del legno e produzione del miele, Ecomuseo Val di Pejo

3 ottobre 2009
Forgiatura del ferro, Renato Leveghi
Lavorazione del ferro e pietra, Bruno Todeschi
Lavorazione dell’argilla, Giuseppe Marcadent
L’evoluzione dell’ago nella storia, Tina Tafuri
Intreccio del nocciolo e delle fibre tessili, Ecomuseo del Lagorai

10 ottobre 2009
Intreccio delle vergelle di nocciolo, Gianni Bonapace e Paolo Sighel
Realizzazione cesti in vimini, Mario Paoli
Sculture di legno, Samuel Bonapace
Lavoro del sarto, Giuseppe Tarter
Produzione di cesti, gerle, scandole e racchette da neve, Ecomuseo del Vanoi