Il contributo del Museo al convegno speleologico regionale

Trento, 21 novembre 2021

Al 17° convegno regionale di speleologia del Trentino Alto Adige “L’Acqua che berremo” in programma nel fine settimana (19 – 20 e 21 novembre) al MUSE – Museo delle scienze di Trento – si parlerà anche della gestione del monte Cornón come risorsa per l’uomo, dal Mesolitico alla società tradizionale: in questo contesto sarà illustrato il progetto di ricerca sulle scritte dei pastori realizzato dal Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, in particolare dall’etnoarcheologa Marta Bazzanella, conservatrice al Museo. Domenica 21 novembre la curatrice del progetto – nel corso della terza sessione che comincia alle 14.00 – presenterà “L’uomo, la montagna, l’acqua e le cavità: il caso del monte Cornón in valle di Fiemme, un esempio di gestione del territorio dal Mesolitico alla società tradizionale”.

Il 2021 è l’Anno Internazionale per la protezione delle Grotte e del Carsismo: il tema indicato per l’occasione, “L’Acqua che berremo”, coincide con una serie di iniziative partite il 5 novembre e che troveranno la loro conclusione al Muse venerdì 19, sabato 20 e domenica 21 novembre.

Il Convegno è un momento altamente significativo di incontro e scambio di buone pratiche tra i gruppi speleologici regionali, extraregionali e internazionali: sono presentate le attività di ricerca sia da un punto di vista esplorativo sia da quello scientifico.

Programma della sessione n. 3 di domenica 21 novembre: 14.00 – 15.30
Modera: Enzo Marcon, Presidente Commissione Speleologica SAT Centrale
Gruppo Speleologico Trentino SAT Bindesi Villazzano “Bus del Diaol 2017: prosecuzione e risultati del contestuale monitoraggio delle temperature della grotta” (30’)
Marta Bazzanella, Etno-archeologa di montagna – Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, Gruppo Speleologico SAT Lavis “L’uomo, la montagna, l’acqua e le cavità: il caso del monte Cornón in valle di Fiemme, un esempio di gestione del territorio dal Mesolitico alla società tradizionale” (30’)
Leonardo Latella, Museo di Storia Naturale Verona/Gruppo Speleologico GAM APS Verona “Distribuzione e adattamenti della fauna sotterranea nel Gruppo di Brenta” (30’)

Programma completo dell’iniziativa