Il Museo al Corteo acqueo mascherato del Carnevale di Venezia

Venezia, 12 febbraio 2017

Apprezzata presenza del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina a Venezia in Canal Grande, domenica 12 febbraio, al Corteo acqueo mascherato organizzato dal coordinamento delle associazioni remiere di voga alla veneta. Per l’occasione il Museo era ospite della remiera Sportmare Dopolavoro Ferroviario, con le sue barche – una sanpieròta e una topa, seguite da una mascarèta – sulle quali era stata allestita una giocosa rappresentazione di “montanari in laguna”, con tanto di sci, corde e moschettoni, picozze, ramponi, ciaspole e rucksack, imbraghi e caschetti, bob e slittini, accompagnata dalla Vecchia Mitraglia, l’orchestrina di musica popolare del Museo, con due violini (Kezich e Marion), due chitarre (Cesco e Cappelletto) e una fisarmonica (Gasperi).
La grande aggregazione remiera, con decine e decine di barche addobbate “in maschera”, che sfilano davanti a migliaia di persone assiepate sui ponti e sulle rive, rappresenta ormai da anni un grande evento popolare di apertura del Carnevale di Venezia, entro il quale costituisce, nelle parole degli organizzatori, una significativa “parentesi di autentica venezianità”.