LA CASSA DELLA SPOSA. CASSONI NUZIALI E CASSAPANCHE DI QUA E DI LÀ DELL’ADIGE

Trento, 14 maggio 2008

Inaugurazione ore 18.00
Castello del Buonconsiglio, via B. Clesio, 5 – Marangonerie
La mostra è aperta dal 15 maggio al 25 maggio
con orario 10.00-18.00 (lunedì chiuso)

In occasione della Triennale Internazionale del Legno, viene per la prima volta esposta al pubblico la collezione di cassoni nuziali del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina. La mostra raccoglie 28 cassoni di notevole pregio, databili tra il XVII e il XIX secolo, provenienti dalle sale espositive e dai depositi del Museo, che ne possiede circa quaranta esemplari.
La celebrazione del matrimonio e il trasferimento della donna presso l’abitazione del marito erano un tempo preceduti dalla consegna della dote da parte del padre della sposa. La dote consisteva soprattutto nel cassone, destinato ad accogliere i capi di vestiario e a custodire, in un apposito scomparto, i gioielli, il libro delle preghiere, le immagini sacre e minuti oggetti devozionali.
La raccolta di cassoni del Museo consente di cogliere le differenti declinazioni locali che diversi orientamenti decorativi impongono a un mobile strutturalmente elementare ed essenziale. Nelle vallate del Trentino orientale, una sensibilità decorativa di ascendenza tirolese induce a dipingere i frontali architettonici e a tratteggiare in archi e specchi vasi di fiori. Nelle vallate del Trentino occidentale, una sensibilità più astratta e sobria impone di rinunciare all’impiego del colore: i frontali sono ornati da rosoni, girali d’acanto, tralci di vite, vasi di fiori abilmente intagliati o incisi.