Apertura straordinaria del Museo con „Fiabe e leggende delle Dolomiti“

San Michele all'Adige, 6 maggio 2020

Silenzio, ascoltate, scoltame, scoltéme,
ve vago a contar de Giganti e Vivéne,
de Stempe, Stemponi, incantesimi e Nani.
Ve vago a contar storie vècie de ani.

È andato in onda oggi sulla pagina Facebook del Museo lo spettacolo „Fiabe e leggende delle Dolomiti“ di e con Luciano Gottardi, ambientato all’interno della segheria del Museo.
Lo spettacolo mette in scena alcune storie tratte da fiabe, leggende e racconti della tradizione dolomitica, tra cui Il Fuso d’Oro, La bestia ridicola, Pasqualino e Giacometo, Salvanèl e la pastora, un’originale proposta di animazione teatrale per riscoprire le leggende della tradizione alpina.
I pupazzi protagonisti delle storie, realizzati in legno ed ispirati alle figure della narrativa popolare alpina, vengono animati a vista dal narratore, la cui voce conduce lo spettatore in un affascinante itinerario in compagnia dei personaggi che popolano le montagne, i boschi e le vallate del Trentino.

Per il Museo, chiuso da due mesi, questo è un primo piccolo ma importante segno di ripresa e di attenzione per il pubblico, mai interrotta grazie ai canali social, nell’attesa di riaprire presto le porte a tutti.

Chi si fosse perso la diretta può rivedere lo spettacolo a questo link: https://www.youtube.com/watch?v=CAHgPXqdl2M

Silenzio, scoltème, scoltàme, ascoltate.
Le storie che posso ve le ho raccontate.
Ma tante di più io ne sò, ne conosco,
canzoni di cielo, di terra e di bosco.