“Mulini aperti”: in Trentino ben 34 opifici, tra mulini, segherie e fucine, aprono le loro porte al pubblico

San Michele all'Adige, 5 settembre 2021

Il 5 settembre è la giornata “Mulini aperti”, iniziativa è promossa dall’Associazione Italiana Amici dei Mulini Storici (AIAMS) che opera con il fine di studiare, valorizzare e promuovere gli opifici idraulici in Italia. Referente per il Trentino è Antonella Mott, del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina. In provincia di Trento gli opifici visitabili sono 34: mulini, segherie e fucine di proprietà sia pubblica che privata.
Obiettivo della giornata è fare conoscere al pubblico un patrimonio architettonico, tecnologico e culturale spesso dimenticato, sensibilizzare alla salvaguardia di edifici con valenza storica e architettonica, proporre forme di turismo educativo, incentivare la conoscenza di siti ambientali spesso incontaminati e, non ultimo, rilanciare un’attività molitoria capace di trasformare in modo tradizionale i grani di un’agricoltura biologica in farine e prodotti per un’alimentazione sana.

Comunicato stampa