SABATO 22 E DOMENICA 23 FEBBRAIO IL GRAN CARNEVALE ALPINO DI SAN MICHELE ALL’ADIGE

San Michele all’Adige, 22 e 23 febbraio 2014
Attività educative, proiezione del film „Mascherate e riti dell’inverno nel Trentino“ e grande sfilata
Riaffiorano le nostre radici.
Il carnevale di San Michele all’Adige è ormai noto in tutto il Trentino per avere saputo riproporre le radici antiche di un rito nel quale, sotto le mentite spoglie di giovani mascherati, gli antenati tornano a visitare le comunità dei vivi, e a promettere ad esse fertilità e abbondanza. In testa alla sfilata dei carri allegorici del circondario rotaliano, sfileranno anche quest’anno alcuni prestigiosi gruppi di interpreti del carnevale tradizionale della montagna alpina.
Capofila di un progetto etnografico europeo, il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina propone così al pubblico i risultati della propria ricerca anche con attività didattiche e la proiezione dei film di Carnival King of Europe, tra i quali “Mascherate e riti dell’inverno nel Trentino”, di Michele Trentini, edito per l’occasione.
 
sabato 22 febbraio
Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, San Michele all’Adige
 
14:30-16:30 attività educative per i ragazzi
Laboratorio “Diamo il benvenuto alle maschere ospiti”: realizziamo insieme il cappello della zinghenésta di Canale d’Agordo, il copricapo dei laché della val di Fassa e il klobuk delle lipe bile maškire di Resia
 
16:30-19:00 Carnival King of Europe: i film – Mascherate dell’inverno europeo
• “I Silvesterchläusen di Hundwill” (Svizzera), di Michele Trentini, 2014, 15′
Nel cuore della Svizzera protestante, l’antico capodanno giuliano è ancora celebrato da squadre di figuranti mascherati, “brutti”, “belli” e “brutti-belli”, che cantano gli jodel.


• “Fuochi di Sant’Antonio Abate a Mamoiada” (Sardegna), di Michele Trentini, 2014, 15′
Il giorno di Sant’Antonio segna tradizionalmente la prima uscita dei famosi mamuthones, e dei loro antagonisti di sempre, gli issohadores.


• “Mascherate e riti dell’inverno nel Trentino”, di Michele Trentini, 2014, 44′
Da San Martino al trato marzo, campanacci, cappelli fioriti, maschere, falò: cinque mesi di ritualità tradizionali intensamente vissute in 16 paesi del Trentino.


• “Il Wampelerreiten di Axams e il Mullerlaufen di Thaur” (Tirolo), di Michele Trentini, 2014, 10′
Nella valle di Innsbruck il giorno canonico della fine del carnevale è il giovedì grasso: in questa data, vengono svolti dei ludi tradizionali di grande spessore storico.


• “I gilles di La Louvière e gli chinels di Fosses-La-Ville” (Belgio), di Michele Trentini, 2014, 10′
Nel Belgio vallone, francofono e cattolico, la mascherata si svolge la quarta domenica di quaresima, la cosiddetta “domenica Laetare”, con originalissimi personaggi di tipo arlecchinesco.


• “Carnival King of Europe. Release 2.0.”, di Giovanni Kezich e Michele Trentini, 2012, 38′
I carnevali del Trentino e di tutta Europa condividono le stesse radici, e gran parte della ritualità che li contraddistingue: è la sintesi di sette anni di ricerca sul campo.
domenica 23 febbraio
San Michele all’Adige
 
ore 13:30 Grande sfilata dei carri mascherati (in concorso) con la partecipazione straordinaria dei gruppi storici (fuori concorso):
– la zinghenésta di Canale d’Agordo (Veneto)
– lipe bile maškire – Gruppo Folkloristico “Val Resia” di Resia/Rezija (Friuli)
– i lachè di Romeno (Trentino)
– il carnevàl di Varignano (Trentino)
– il laché, il bufón e i marascóns della val di Fassa (Trentino)
partecipa inoltre:
– la cordata trentina (U.S.D. San Giuseppe, Rovereto)