Solstizio d’estate XXV edizione: al Museo “Lessico di Hiroshima”

San Michele all'Adige, 24 giugno 2015

Come ormai da tradizione, mercoledì 24 giugno il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina ospita uno spettacolo di “Solstizio d’estate”,  rassegna di teatro musica e danza organizzata dal Gruppo Arte Mezzocorona, quest’anno alla XXV edizione: “Lessico di Hiroshima” di e con Paolo Miorandi a cura di Remo Forchini.

“L’uomo ha inventato la bomba atomica, ma nessun topo al mondo costruirebbe una trappola per topi” A. Einstein
La catastrofe atomica che si abbatté su Hiroshima e Nagasaki ha inaugurato un nuovo modo di pensare la guerra. Mai prima di allora l’uomo era stato capace di liberare una tale potenza distruttiva, al punto da lasciare senza parole sia le vittime che i carnefici.
A settant’anni da quell’estate del ‘45, “Lessico di Hiroshima” punta il faro della memoria su quella ferita aperta, indagando come questa abbia modificato la prospettiva da cui l’uomo guarda la propria esistenza. Ad alzare il velo dei decenni, Paolo Miorandi, che evoca il fantasma di Hiroshima come evento e come dolente metafora della capacità dell’uomo di perseguire il male. Frammenti, reperti, di un mondo che l’esplosione atomica ha cancellato dalla faccia della Terra, che diventano voci, lessico, in un’oscurità fluttuante e silenziosa, come quella calata sulle macerie delle città dopo l’esplosione.
Nel vuoto si rappresenta l’orrore, si tenta di dare ad esso una forma immaginabile, che possa essere accolta, al posto dell’anestesia della rappresentazione televisiva del male. La strada della compassione, è tracciata dalle musiche composte da Roberto Conz, eseguite al pianoforte da Marco Dal Pane, nate in costante dialogo con il testo, che contribuiscono alla costruzione di un paesaggio sonoro dove note orfane, talvolta solo brevissime trafitture del silenzio, si alternano a luoghi musicali in cui poter sostare. Una storia di presenze, e spesso di assenze, che si sentono più dell’ingombrante assuefazione all’orrore quotidiano.
Al pianoforte Marco Dal Pane
Musiche originali di Roberto Conz

Lo spettacolo ha inizio alle ore 21.30.
Sul sito di Solstizio d’estate è disponibile il programma completo della manifestazione.