“Tana Trentino”: nuovo salotto culturale sui plantigradi in Trentino

Molveno, 1 settembre 2020

Martedì 1 settembre alle ore 18.30 alla Sala Congressi di Molveno, Giovanni Kezich prende parte a un nuovo salotto culturale organizzato nell’ambito del progetto “Chi ha paura dell’orso?”. Il titolo della serata è “Tana Trentino”: è famoso, anche fra i giovanissimi, per essere il dormiglione dell’inverno. L’orso va in letargo e si risveglia in primavera: è un’attesa protetta seguita da una rinascita annuale. Come si relaziona questa sua caratteristica con la nostra cultura e religione, per cui il risveglio e la rinascita hanno un ruolo da protagonista? Un’orsa riposa nella tana come un feto nel ventre materno, partorisce nel letargo, protetta proprio come se la tana fosse un prolungamento della sua pancia. Come si snoda l’anno dell’Orso, la nascita dei cuccioli e la loro uscita al mondo esterno? Cosa c’è da sapere sulle nascite degli orsi in Trentino, le parentele, i primi mesi dei grandi carnivori, le zone da loro predilette e i comportamenti che li contraddistinguono?

Ospiti, oltre al direttore del Museo, Giovanni Kezich:
Andrea Mustoni – zoologo, Responsabile dell’Area Ricerca Scientifica ed educazione ambientale del Parco Adamello Brenta e Coordinatore tecnico del progetto “Life Ursus”
Marta Gandolfi – zoologa esperta di grandi carnivori, Presidente della commissione TAM (Tutela Ambiente Montano) della SAT
Moderatore: Elena Guella – vicepresidente SAT, esperta di grandi carnivori

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.
L’evento si svolge nel rispetto delle norme anti-covid attualmente vigenti.

Chi ha paura dell’Orso?” è un progetto di ricerca artistica nato dall’interpretazione di un frammento dell’Oneghin di Puškin. Per metterlo in scena, la compagnia teatrale Notte dell’Orso esplora il rapporto Uomo-Orso, che nell’immaginario diventa simbolo dell’elemento ignoto, fulcro e motore di un complesso percorso interiore.

Gli altri appuntamenti nella locandina dell’iniziativa.