Gran Carnevale alpino di San Michele all’Adige – VIII edizione

San Michele all'Adige, 30-31 gennaio 2016

Unico nel Trentino, il carnevale di San Michele all’Adige ripropone il rito carnevalesco nelle sue radici più autentiche. Grazie alle ricerche del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, infatti, vengono invitati alla sfilata gruppi di antiche maschere di grande interesse etnologico dalle più remote valli dell’arco alpino. Così, insieme ai carri allegorici del circondario rotaliano, vedremo anche quest’anno le squadre dei figuranti dei carnevali più antichi, misteriosi e sconosciuti, in un unico contesto in cui curiosità antropologica e allegria carnevalesca si mescolano e si fondono.

sabato 30 gennaio
Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, San Michele all’Adige

14:30-16:30 Attività educative per i ragazzi
Laboratorio Diamo il benvenuto alle maschere ospiti: realizziamo insieme il copricapo dei laché della val di Fassa, dei lacchè di Benedello e dei béi di Schignano

16:30-19:00 Carnival King of Europe: i film
Mascherate dell’inverno europeo
I brutti e i belli di Schignano (Lombardia), di Michele Trentini, 2015, 22′
Stretto tra un ramo del lago di Como e il confine Svizzero, Schignano ha conservato un carnevale-modello, dove primeggiano due classi antagoniste di personaggi principali: i “brutti” e i “belli”.
Tirar l’aratro a Stilfs (Sudtirolo), di Michele Trentini, 2015, 23′
L’aratura rituale è un tema fisso del carnevale, che si ritrova dall’Anatolia alle isole britanniche: a Stilfs, nell’alta val Venosta, viene proposto in una versione molto ricca e altrettanto intonsa.
Il rito di corsa. I blùmari della Benečija (Friuli), di Michele Trentini, 2015, 10′
Biancovestiti e con un alto cappello a cono fatto di paglia e adorno di fiori, i blùmari sono i rappresentanti di un antichissimo rito che, nella Benečija friulana di lingua slovena, rinnova ogni anno l’unità del villaggio e il vigore dei suoi giovani.
Alle falde del Matajur. Il giorno dei pustje (Friuli), di Michele Trentini, 2015, 10′
I paesini ai piedi del Matajur, nel comune di Pùlfero nella Benečija friulana, si animano ogni anno di variopinte compagnie carnevalesche: sono i pustje, con il gallo e la gallina, impegnati a rinsaldare nei giorni del rito la devozione ai villaggi aviti e la fraternità tra gli abitanti.
I lacchè di Benedello incontrano i lacchè del Trentino: Romeno, Coredo, Carano e Soraga, di Michele Trentini, 2008-2010, 8′
Dal Piemonte alla Carnia, dall’Appennino alle Dolomiti, passando per il Trentino, c’è una figura che anima e che annuncia il carnevale: illacchè. Composto e silenzioso, il lacchè è un araldo o alfiere danzante che di norma precede il corteo delle maschere.
Carnival King of Europe. Release 2.0., di Giovanni Kezich e Michele Trentini, 2012, 38′
I carnevali di tutta Europa condividono le stesse radici, e gran parte della ritualità che li contraddistingue: è la sintesi di sette anni di ricerca sul campo.
Il film nel 2009 ha vinto il “Grand Prize For Academic Film” conferito dal Museo dell’Università di Kyoto, e nel 2014 il Premio “Ethnologist behind Camera” (“L’etnologo dietro la cinepresa”) conferito dalla Società Slovacca di Etnologia al 18° film festival internazionale “Etnofilm” di Čadca.

domenica 31 gennaio
San Michele all’Adige
13:30 Grande sfilata dei carri mascherati (in concorso) con la partecipazione straordinaria dei gruppi storici (fuori concorso):
– i béi e i brüt di Schignano (Lombardia)
i lacchè di Benedello (Emilia)
– i lachè di Romeno (Trentino)
– il laché, il bufón e i marascóns della val di Fassa (Trentino)
– il carnevàl di Varignano (Trentino)
14:30 Pasta e vin brulé
16.30 Premiazione dei carri mascherati 

…e nel tendone riscaldato
piazzale Municipio San Michele
a cura del Comitato carnevale di San Michele all’Adige e Grumo
sabato 30 gennaio
20:00-1:00 Festa mascherata
Musica 360° con DJ Lino Pryde. Al termine, premiazione della maschera più bella
domenica 31 gennaio
17:00 Festa di carnevale con musica

Depliant
Locandina