Il Museo ospita lo scambio semi promosso da La Pimpinella

San Michele all'Adige, 5 novembre 2017

Il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina domenica 5 novembre, dalle 10.00 e alle 17.00, accoglie “Chiamata a raccolto: 3° incontro di scambio semi”, iniziativa organizzata dall’associazione La Pimpinella, che si occupa di valorizzare la biodiversità agricola e nei suoi 10 anni di attività ha recuperato circa cento varietà orticole e un’ottantina di frutticole. Durante la giornata agricoltori, cooperative sociali con attività agricola, orti comunitari, custodi dei semi, orticoltori familiari e semplici appassionati hanno la possibilità di scambiare, donare o farsi regalare semi autoprodotti di varietà antiche locali. La prossima primavera si potrà così avere l’opportunità di seminare queste varietà contribuendo alla loro difesa e valorizzazione.

Alla 3a edizione di “Chiamata a raccolto” oltre agli stand de La Pimpinella, dedicati allo scambio dei semi, alla raccolta di antiche varietà, ai custodi dei semi, all’esposizione di frutta antica, sono presenti gli stand di altre associazioni italiane che si occupano di biodiversità agricola, quali Coltivare Condividendo (Feltre), Diversamente Bio (Padova), Comitato Pera Antica (Vattaro). Partecipano inoltre alcune aziende agricole trentine che hanno cominciato a coltivare antiche varietà, cooperative sociali impegnate in attività agricole e alcuni orti comunitari anch’essi “custodi dei semi”.

Programma:

ore 10.30-12.30 e 14.00-17.00 laboratorio “Sulla terra con i sensi” a cura dei Servizi educativi del Museo
ore 11.00 visita guidata al Museo a cura dei Servizi educativi del Museo
ore 14.00 laboratorio per adulti sull’autoproduzione dei semi a cura di La Pimpinella
ore 14.00 attività dedicate ai bambini a cura di La Pimpinella
ore 15.00 visita guidata al Museo a cura dei Servizi educativi del Museo
ore 16.00 “I tanti volti del custodire”, incontro con i “custodi dei semi” con testimonianze di chi come singolo, azienda agricola o cooperativa sociale custodisce una fetta preziosa di biodiversità agricola trentina, a cura di La Pimpinella

Il GasGos di Arco propone un buffet a base di antiche varietà trentine.

L’ingresso al Museo è gratuito.