Festeggiato Carnival King of Europe alla cerimonia locale di Europa Nostra

San Michele all'Adige, 29 settembre 2017

Soddisfazione per i referenti del progetto Carnival King of Europe in occasione della cerimonia locale di conferimento del Premio dell’Unione europea per il Patrimonio Culturale / Europa Nostra Awards 2017, nella categoria “Ricerca”, venerdì 29 settembre scorso.
Alla cerimonia sono intervenuti Walter Viola, Vice-Presidente del Consiglio della Provincia autonoma di Trento, Franco Panizza, Senatore della Repubblica italiana, Paola Matonti, Presidente del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina e Clelia Sandri, Sindaco di San Michele all’Adige. Tutti hanno sottolineato l’importanza del riconoscimento per la comunità trentina, oltre alla centralità che il Museo riveste per la rete di contatti e relazioni instaurati negli anni con numerosi musei etnografici nazionali di altrettanti paesi europei, portando il nome della piccola comunità di San Michele sulla scena internazionale.
Dopo il saluto delle autorità Irina Subotić, Vice-Presidente di Europa Nostra ha preso la parola sottolineando che le motivazioni del prestigioso premio conferito al progetto Carnival King of Europe sono da ricercare nella “sua completezza scientifica, per la documentazione eccellente, per i numerosi articoli nelle riviste specializzate, soprattutto per il libro pluripremiato Carnevale Re d’Europa. Viaggio antropologico nelle mascherate d’inverno. Diavoleri, giri di questua, riti augurali, pagliacciate, di Giovanni Kezich, e ancora per tante mostre, conferenze, attività educative, per l’impostazione del sito web e per il film già premiato con il Gran Prix a Kyoto”. Inoltre ha voluto rimarcare la “dimensione europea nella ricerca e nella documentazione di quasi cento carnevali invernali – in collaborazione con tanti musei etnografici attraverso l’Europa – attraverso tutta l’Italia, i Balcani e l’Europa centrale, fino alla penisola iberica” che ha portato a “trovare le radici comuni, ma anche le differenze e le somiglianze” delle mascherate tradizionali che sono tra le “più antiche manifestazioni dell’identità culturale dell’Europa”. Complimentandosi per il Premio, Irina Subotić, ha dato notizia che il 2018 sarà l’anno europeo del patrimonio culturale, annunciato con lo slogan: „IL NOSTRO PATRIMONIO: DOVE IL PASSATO INCONTRA IL FUTURO“, il progetto Carnival King of Europe è quindi perfettamente in linea con questo tema.

Oltre a Giovanni Kezich, direttore del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina di San Michele all’Adige, che ha ripercorso le tappe che hanno portato a questo importante riconoscimento, hanno preso poi la parola alcuni dei partner del progetto orgogliosi del premio ricevuto grazie ad anni di ricerca sul campo, che sta dando presso tutte le istituzioni coinvolte nuove fruttuose attività: Zvjezdana Antoš, dell’Etnografski muzej di Zagabria, Amudena Rutkowska del Państwowe Muzeum Etnograficzne di Varsavia, Vladimir Bocev per il Nacionalna Ustanova Muzej na Makedonija di Skopje ed Herlinde Menardi del Tiroler Volkskunstmuseum di Innsbruck.
La cerimonia, il cui brindisi di benvenuto è stato proposto dall’Azienda agricola Pojer e Sandri, è stata allietata dalla partecipazione dei lachè di Romeno e dei Wudelen della Bassa Atesina.

Al termine della premiazione, il chiostro del Museo ha ospitato la tradizionale Cena agostiniana organizzata dalla Pro Loco di San Michele all’Adige, per le feste patronali.

Discorso completo di Irina Subotić, Vice-Presidente di Europa Nostra