Servizio Civile

SCUP_GGIl Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina è ente accreditato per il Servizio Civile.

Il Servizio Civile è l’opportunità di partecipare concretamente alla costruzione solidale della realtà sociale, mettendo a disposizione degli altri le proprie energie e il proprio entusiasmo, arricchendo al contempo il proprio bagaglio personale di conoscenze e competenze, con la garanzia di una minima autonomia economica. Per poter essere parte attiva e consapevole del servizio civile è necessario attendere l’apertura degli appositi bandi. In quel momento ciascun giovane interessato potrà conoscere i requisiti richiesti, le modalità di partecipazione e tutti i dettagli dei progetti a bando.
In Trentino sono attivi il Servizio Civile Nazionale e il Servizio Civile Universale Provinciale.

Il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina attualmente ha aperto un nuovo bando per 2 progetti di Servizio Civile Universale Provinciale, con la Provincia Autonoma di Trento, per i quali si accettano le candidature entro le ore 12.00 di lunedì 9 marzo.
I giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni (che non abbiano ancora compiuto il 29° anno) interessati a partecipare ad un progetto, a vivere un’esperienza di crescita personale e di cittadinanza attiva e responsabile all’interno del Museo, possono fare riferimento all’Ufficio Giovani e Sevizio Civile della Provincia Autonoma di Trento (Piazza Venezia 41 – Trento – 0461 493100 mail: uff.serviziocivile@provincia.tn.it) per informazioni di natura generale, direttamente al Museo invece per i due progetti nello specifico.
Le iscrizioni dei giovani al SCUP devono essere fatte seguendo le indicazioni che si possono trovare a questo link: http://www.serviziocivile.provincia.tn.it/come_partecipare/

I progetti per i quali è possibile candidarsi sono uno per biblioteca e comunicazione e uno nell’ambito della ricerca:

  • Dalla carta stampata al mondo digitale”: durata 12 mesi (1 aprile 2020 – 31 marzo 2021) per 1 giovane:
    il progetto si divide tra la Biblioteca e il settore della comunicazione. Per quanto riguarda la Biblioteca l’obiettivo è di incrementare e migliorare i servizi all’utenza della Biblioteca e supportare il personale nell’inserimento delle nuove acquisizioni all’interno dell’inventario e nei servizi base della Biblioteca in particolare per il prestito all’utente. Per quanto concerne il settore della comunicazione, il progetto è indirizzato ad avere una rassegna stampa sempre aggiornata e a disposizione del personale del Museo, attraverso l’apposito software e quindi al giornaliero approccio con la carta stampata e tutto ciò che si può trovare online. Il giovane collaborerà inoltre nell’incrementare la divulgazione degli eventi e delle iniziative del Museo, tramite siti dedicati e social network (Facebook, Instagram e Twitter), nonché la altre biblioteche del Sistema Bibliotecario Trentino. Ulteriore obiettivo è quello di aggiornare l’attuale archivio di immagini relative a percorsi didattici, attività per i diversi pubblici, eventi e iniziative del Museo, con fotografie che sono sempre utili per il lavoro di promozione e comunicazione.
    Qui è possibile scaricare sia la SCHEDA DI SINTESI che il PROGETTO INTEGRALE.
    Referenti per i contatti con i giovani: Daniela Finardi Stefania Dallatorre
  • Gli sms dei pastori. La pastorizia desunta da una ricerca etnografica pluriennale”: durata 12 mesi (1 aprile 2020 – 31 marzo 2021) per 2 giovani:
    il progetto si propone di integrare l’équipe di ricerca del Museo che si sta occupando della pastorizia tradizionale delle valli di Fiemme e Fassa con l’obiettivo di approfondire la conoscenza del contenuto delle scritte stesse e della memoria che queste contengono, in quanto lo studio della pastorizia in ambito montano, e più in generale degli aspetti del paesaggio antropico alpino legato alla pastorizia, rappresenta oggi uno degli aspetti più coinvolgenti per la ricostruzione della storia/etnostoria del nostro territorio. In particolare i giovani in Servizio Civile affiancheranno i ricercatori e collaboratori del Museo nell’attività di elaborazione dei dati contenuti nelle schede delle scritte catalogate. Il focus della ricerca sarà quello dell’elaborazione dei messaggi lasciati dai pastori sulla roccia, cogliendoli sia nella loro specificità che nelle loro generalità, per confrontarli poi con quanto viene invece messo in evidenza dalle interviste etnografiche, già  condotte dal Museo, presso gli ultimi pastori autori di scritte. A questo fine ai giovani sarà chiesto di svolgere mirate ricerche bibliografiche e di archivio per il controllo dei dati, di elaborare le immagini per controllare e migliorare i contenuti delle schede; di collaborare ai sopralluoghi di verifica sul campo, se necessari, e alle interviste etnografiche che potranno essere condotte nel corso della ricerca. I giovani collaboreranno inoltre con i responsabili della ricerca
    nell’aggiornamento del sito del museo dedicato alle scritte dei pastori www.scrittedeipastori.it, gestiranno occasionalmente i rapporti con enti e istituzioni esterne al Museo nell’attività di disseminazione dei dati della ricerca.
    Qui è possibile scaricare sia la SCHEDA DI SINTESI che il PROGETTO INTEGRALE.
    Referenti per i contatti con i giovani: Marta BazzanellaDaniela Finardi

 

Il Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina ha all’attivo ad oggi 2 progetti di Servizio Civile Universale Provinciale:

Titolo progetto attivo Tipo progetto Settore del Museo Periodo N. giovani Volontari
Un Museo Inclusivo SCUP_PAT Servizi educativi 1 settembre 2019 – 31 agosto 2020 2 Eleonora Odorizzi
Sofia Agostini
Catalogazione e divulgazione dei beni culturali. Seconda edizione SCUP_PAT Conservazione 1 dicembre 2019 – 30 novembre 2020 4 Feller Nicola
Viviana Odorizzi
Ilaria Potrich
Beatrice Tambosi

Ulteriori informazioni sul sito del Servizio Civile della Provincia Autonoma di Trento.
Per ulteriori informazioni mandare una mail a info@museosanmichele.it o a Daniela Finardi d.finardi@museosanmichele.it, referente per i giovani.